TUBER BORCHII VITTAD. / TARTUFO ALBIDUM PICO tuber-albidum

(TARTUFO BIANCHETTO)

 

DESCRIZIONE:

È un tartufo commestibile, detto comunemente bianchetto, tartufo marzuolo o tartufo di pineta in relazione al suo colore, all’epoca di maturazione e all’habitat di sviluppo. 

CATTERISTICHE:

Esso possiede corpi fruttiferi di piccole-medie dimensioni, che variano da quelle di un pisello a quelle di un’albicocca. L’odore è forte e gradevole e ricorda quello dell’aglio.
tuber-magnatum-italiaL’epoca di maturazione va da gennaio ad aprile.

DISTRIBUZIONE:

È molto comune in Europa. In Italia è presente in tutta la penisola in aree con situazioni pedoclimatiche assai diverse.

È uno dei tartufi meno esigenti: pur preferendo i terreni sabbiosi lo si ritrova anche in terreni franchi o decisamente argillosi e sopporta anche terreni a reazione neutra o sub-acida.

LA MICORRIZA:

Il Tartufo BIANCO Pregiato forma micorrize solo con latifoglie, quali:

tuber-magnatum-micorriza– Nocciolo (Corylus avellana)

– Pioppi (Populus Alba, P. Nigra)

– Salici (Salix alba, S. caprea, S. elegnos)

– Querce (Q. pubescens, Q. cerris, Q. robur)

– Tigli (Tilia cordata, T. Platyphyllos)

– Carpini (Carpinus betulus, Ostrya carpinifolia)